NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, proseguendo la navigazione o cliccando su "Approvo", l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie, anche ed eventualmente di terze parti, impiegati dal nostro portale.

Approvo

one

one

Festival Musica sull'Acqua a Forte Montecchio

Francesco SeneseL’Histoire du soldat (et du diable) si terrà, nell’ambito del Festival Musica sull’Acqua a Forte Montecchio Nord venerdì 22 luglio alle 21. Si tratta dell’appuntamento clou al Festival Musica sull’Acqua nella cornice suggestiva del forte della Prima Guerra Mondiale. Dopo l’esecuzione della versione in trio e l’allestimento di una Petite Histoire frutto di un laboratorio per ragazzi a cura della Grande Fabbrica delle Parole di Terre di Mezzo, la versione ‘classica’ dell’Histoire du soldat, opera capolavoro di Stravinskij-Ramuz va in scena nell’ambito della XII edizione del Festival Internazionale Musica sull’Acqua, sotto la direzione artistica di Francesco Senese. Importante novità: questa Histoire du soldat (et du diable), produzione del Festival, avrà una nuova traduzione del testo a cura del musicologo e critico musicale Guido Barbieri (che sarà anche voce narrante), gli elementi scenici e le installazioni dell’artista Velasco Vitali e le coreografie di Tony Lopresti realizzate per i ragazzi del Corpo Mimico del Festival. A impreziosire la serata la presenza di sette musicisti di fama internazionale, amici del Festival, che si ritroveranno a Colico per questa serata speciale, interpreti della partitura stravinskiana: sono Francesco Senese (violino), Edicson Ruiz (contrabbasso), Anton Dressler (clarinetto), Fredrik Ekdahl (fagotto), Alper Çoker (tromba), Diego Gatti (trombone) e Raymond Curfs (percussioni); si segnala infine la partecipazione all’allestimento di Moni Ovadia che ha prestato la sua voce per gli interventi registrati del Soldato e del Diavolo.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn